Notizie

cerca

UAU 202
il festival d'illustrazione e cose belle

Cosa significa vedere? Si vede davvero quando si vede? E che cosa si vede, quando si crede di vedere?

Ogni sguardo necessita di un occultamento. Ogni luce partecipa di una dimensione d'ombra, non soltanto come risvolto complementare ma come l'intimo sdoppiamento che impedisce un'esperienza pura e incondizionata.

Lo sguardo che si scopre velato, offuscato, impedito, diviene segno dello spazio intermedio tra presenza e assenza, tra pienezza e mancanza – unico luogo in cui sembra aprirsi la possibilità di un incontro autentico con l'altro, per vedere o intravedere il mondo e partecipare alla sua vita.

UAU 2020 prende le mosse dalle riflessioni di Jacques Derrida intorno all'effetto fantasma e propone ai partecipanti due workshop a cura di Francesca Zoboli e Ufficio Misteri che gravitano intorno al concetto di apparizione - contemporanea presenza e assenza.




Particolare di un'illustrazione del collettico kalico jack


Un'artista poliedrica - pittrice, decoratrice d'interni, capace di mescolare frottage, monotipia, stencil e di immergersi completamente nella materia pittorica, lavorando contemporaneamente con carta, aniline, pennelli, pastelli e cera.

Un collettivo visionario e poetico, che realizza da anni immagini per clienti e riviste internazionali nel continuo tentativo di intrecciare i segni e i mondi visivi dei tre illustratori che ne fanno parte. Bruno Zocca, Daniele Castellano e Marco Bassi proporranno un workshop a sei mani progettato ad hoc per UAU - un corso di aggiornamento intensivo per aspiranti investigatori del segno, nel tentativo di rappresentare l'irrappresentabile.

Attraverso lo sguardo degli ospiti, il partecipante sarà accompagnato a osservare la materia e a percepire le cose. Il visibile è sempre invisibile, vedere è anche esser ciechi; consiste nel definire e nel determinare tanto quanto nello sfumare e nello sfocare.

Inoltre, la prima assoluta del collettivo Kalico Jack, una mostra, una videoperformance che unisce musica e animazione e un'area market dedicata esclusivamente all'illustrazione.


 

UAU è il primo festival di Bergamo dedicato all'illustrazione. Nasce nel 2016 e durante gli anni porta in città workshop curati, tra gli altri, da Paolo Bacilieri, Martoz, Davide Reviati, Marco Cazzato, Anna Resmini, Guido Scarabottolo.
Dall'edizione 2019 trova casa all'interno di Baleno, festival dei linguaggi creativi al Parco Malpensata di Bergamo.



UAU 2020
il festival d'illustrazione e cose belle
10 — 12 LUGLIO
Parco Ermanno Olmi Malpensata, Bergamo
uauilfestival@gmail.com
facebook
instagram


( 4 mag 2020 )


 

apri

 

links:



Aiap
via Ponchielli, 3
20129 Milano

25 maggio 2020

Cerca:


AIAP facebook page AIAP youtube channel