Notizie

cerca

IIID Award 2017: tanti i progetti italiani premiati

IIID è stato fondato nel 1986 da Peter Simlinger come organizzazione non-profit. Negli anni l’IIID ha contribuito significativamente allo sviluppo dell’information design quale pratica professionale indipendente e interdisciplinare.
Nel 2011 l’International Institute of Information Design ha celebrato il suo 25° anniversario e per l’occasione ha deciso di istituire gli IIIDawards, un premio che riconosce le eccellenze nell’ambito dell’information design a livello mondiale. La competizione si tiene ogni tre anni e quella del 2017 è la terza edizione.
Un’edizione che ha visto molti riconoscimenti per i progetti provenienti dall’Italia.


 

Il progetto L’inferno interattivo di Dante, realizzato da Alpaca Società Cooperativa e patrocinato dalla Società Dante Alighieri, è stato premiato con la medaglia d’oro come Progetto per la Didattica e con il Gran Prix come miglior progetto del IIID Award 2017.

Alpaca è stata fondata nel 2016, è costituita da diplomati e docenti ISIA Urbino (Giulia Bonora, Giampiero Dalai, Daniele De Rosa, Adelaide Imperato, Luciano Perondi) ed una cooperativa che lavora per la pubblica utilità nell’ambito della divulgazione scientifica e sociale e per promuovere l’accessibilità delle informazioni attraverso la progettazione di strumenti visivi.


 

Il progetto Penta - Interactive neuromotor rehabilitation di Leonardo Babolin, Luca Chiarellei, Marco Franceschini, Lorenzo Monari & Marcello Raffo realizzato da Università IUAV di Venezia (Laboratorio di design e Comunicazione - Dipartimento DPPAC - IUAV di venezia. Tema d’anno: Design for everyday psychophysical well-being - Docenti: Carla Langella per l’area prodotto, Daniela Piscitelli per l’area comunicazione. Assistenti di laboratorio: Federica Lasi, Madalena Mometti) è stato premiato con la medaglia d’argento nella categoria Student Work.

Penta è un kit per la riabilitazione neurocognitiva composto da penna interattiva ergonomica, supporto cartaceo e applicazione.
Permette ai pazienti, tramite lo svolgimento di appositi esercizi, di monitorare i propri progressi attraverso dei grafici e di condividerli con il proprio specialista in tempo reale.


 

Anche il progetto Eclipse - Realize, Realign, di Giada Michiante, Stefano Paglia, Francesca Rosafio e Gianluca Sfratato dello IUAV di Venezia (Laboratorio di design e Comunicazione - Dipartimento DPPAC - IUAV di venezia. Tema d’anno: Design for everyday psychophysical well-being - Docenti: Carla Langella per l’area prodotto, Daniela Piscitelli per l’area comunicazione. Assistenti di laboratorio: Federica Lasi, Madalena Mometti), viene premiato con la medaglia d'argento nella categoria Student Work.

Eclipse monitora le risposte fisiologiche delle azioni umane per correggere l'equilibrio tra giorno e notte, per ottimizzare l'esperienza del sonno indirizzando verso un comportamento migliorativo per il benessere.
Eclipse è un sistema composto da tre dispositivi, una clip indossabile per il giorno, una base luminosa e una fascia per il monitoraggio notturno.


 

Lo studio Tapiro, per il progetto 5+1 Les Docks Marseille, con la "facciata letteraria" dell'edificio dei Docks di Marsiglia progettato dallo studio di architettura 5+1 AA, è stato menzionato nella categoria Universal Design e, con il relativo volume pubblicato da Marsilio, ha ottenuto una menzione anche nella categoria Editorial.

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


( 3 apr 2017 )


 

apri

apri

L’inferno interattivo di Dante

apri

Penta - Interactive neuromotor rehabilitation

apri

Eclipse - Realize, Realign

apri

apri

5+1 Les Docks Marseille

 

links:



Aiap
via Ponchielli, 3
20129 Milano

29 aprile 2017

Cerca:


AIAP facebook page AIAP youtube channel