Notizie

cerca

02 F DP Presentazione del Fondo Diego Prospero

Martedì 24 febbraio alle 18.30, il CDPG (Centro di Documentazione sul Progetto Grafico) presenta in Galleria Aiap il Fondo Diego Prospero.

In mostra con una serie di rari manifesti, realizzati da Silvio Coppola e da altri graphic designer e artisti per il ristorante El Prosper, aperto a Milano sul finire degli anni Sessanta.

______________________________________________

SILVIO COPPOLA, DIEGO PROSPERO E IL RISTORANTE EL PROSPER 

La permeabilità tra le discipline del progetto trova a metà degli anni Sessanta una concretizzazione esemplare nel restyling dell’identità del ristorante milanese El Prosper a opera di Silvio Coppola. Nato a Brindisi nel 1920, Coppola si forma a Milano come architetto nelle aule del Politecnico, affinando la propria metodologia progettuale tanto in architettura, quanto nel graphic e product design, partecipando tra l'altro alla fondazione, a fine anni Sessanta, del collettivo di ricerca interdisciplinare Exhibition Design. 

Tale progetto di rinnovamento porta Coppola a confrontarsi sia con la stratificazione dell’identità di tre generazioni di ristoratori di origine ticinese, sia con la volontà di rinnovamento incarnata dalla vivace personalità di Diego Prospero (Milano, 1922-2000). Il restyling degli ambienti del ristorante di via Chiossetto 20 offre a Coppola l’opportunità di progettare in maniera totale articolando architettura, progettazione grafica, design del prodotto e art direction. 

Uno degli elementi determinanti della rinnovata identità visiva del Prosper sono i manifesti a tiratura limitata disegnati da Coppola, che fanno da contrappunto al ridisegno degli interni, esposti sospesi su binari contro il muro perimetrale della sala principale. La vicinanza di Diego Prospero al panorama delle gallerie d’arte contemporanea e la sua vocazione al collezionismo di manifesti d’arte sono in linea con la ricerca portata avanti contemporaneamente da Coppola sul concetto di manifesto come supporto di comunicazione e piattaforma di sperimentazione.

Nella prima serie di manifesti l’identità del ristorante è associata all’immagine di una mela, simbolo della tentazione culinaria offerta da Prospero, ironicamente rappresentata nell’atto di fumare, leccarsi i baffi o auto-addentarsi. I manifesti sono realizzati in pvc trasparente controplaccato a caldo con uno strato di lamina di metallo. 

Sul finire degli anni Sessanta Coppola affina la sua capacità di art director anche come promotore culturale. Con il Prospero, infatti, egli riesce nell’intento di trasformare un luogo conviviale in una galleria che, oltre a essere vetrina per le edizioni limitate, ospita periodicamente manifesti artisti, illustratori e grafici contemporanei. 

(testo tratto da uno studio di Michele Galluzzo, dottorando in Scienze del Design presso l’Università Iuav di Venezia)
______________________________________________

 

Maggiori dettagli e immagini dal Fondo Diego Prospero presso il CDPG:
http://www.aiap.it/...?IDsubarea=169&IDsez=349

Sponsor tecnico del Folder Fondo Diego Prospero
ARTI GRAFICHE BARATELLI
www.printerstore.it

Per acquistare il Folder in Libreria Aiap:
http://www.aiap.it/libreria.php?ID=8868

 

02 F DP - FONDO DIEGO PROSPERO
Presentazione del Fondo Diego Prospero
24 febbraio, ore 18.30

Galleria Aiap 
via Ponchielli 3 - Milano
tel. 02 29520590

 


(22 feb 2015 )


 

apri

apri

apri

apri

 

links:



Aiap
via Ponchielli, 3
20129 Milano

17 ottobre 2017

Cerca:


AIAP facebook page AIAP youtube channel